menu
CONTATTARCI

Piazza Sant'Isacco

Piazza Sant'Isacco è la piazza amministrativa più importante di San Pietroburgo. Sul lato sud si trova Palazzo Mariinskij, che ospita l'Assemblea Legislativa di San Pietroburgo mentra a nord c'è il Viale dell'Ammiragliato. L'insieme architettonico della piazza è così unico che è incluso nel patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Fatti interessanti

  • Grazie alla sua eccezionale composizione unitaria la piazza è stata rappresentata sulle tele di molti artisti.
  • Nel 1907, attraverso la piazza venne fatta passare la prima linea di tram della città. Nel complesso, la piazza è sempre stata un importante snodo di trasporti: è qui che apparvero i primi parcheggi per i tassisti privati di San Pietroburgo.
  • Durante l'assedio di Leningrado sulla aiuole dello spiazzo di fronte alla Cattedrale di Sant'Isacco non c'era posto per i fiori: i cittadini vi coltivavano degli ortaggi.
  • Il ponte blu che attraversa la Mojka è il più lungo della città. La sua lunghezza è di 97 metri. Esso fa parte di Piazza Sant'Isacco.

Storia

All'inizio, la piazza veniva utilizzata per scopi commerciali e si chiamava "del Commercio". Essa ricevette il suo nome attuale nel 1738.

Le case in pietra su Piazza Sant'Isacco iniziarono ad apparire per ordine dell'imperatrice Anna Ioannovna.

La concezione del complesso architettonico di Piazza Sant'Isacco si formò sotto Alessandro I. L'imperatore voleva trasformare San Pietroburgo nella città più bella del mondo e fu per questo che v'invitò il talentuoso architetto Antoine-François Mauduit. A causa degli sconvolgimenti politici, la realizzazione dei suoi progetti iniziò solo quando l'architetto stesso non era più al servizio della Russia. I suoi progetti fecero ternaro tuttavia molto bene a August de Montferrand, il quale si occupò della costruzione della nuova versione della Cattedrale di Sant'Isacco.

Delle interessanti proposte per la pianificazione della piazzo furono avanzate nel 1847 da Carlo Rossi (detto Karl Ivanovič Rossi). La versione finale per l'organizzazione di Piazza Sant'Isacco fu presentata nel 1855 e venne approvata dall'imperatore Alessandro II.

Cosa vedere?

  • Il monumento all'imperatore Nicola I, eretto nel 1859. In 160 anni di esistenza il monumento non è stato sottoposto a restauri strutturali, solo a rinnovamenti di tipo estetico. Nemmeno le autorità sovietiche lo hanno smontato, riconoscendolo come un capolavoro d'ingegneria architettonica.
  • Palazzo Mariinskij, la perla di Piazza Sant'Isacco. Nel 1884 venne acquistato perché ospitasse il Consiglio di Stato e altri organi amministrativi.
  • L'edificio del Maneggio. Fino al 1870 costituiva l'anello di congiunzione fra tre piazze della Capitale del Nord. Sotto l'Impero russo, vi si svolgevano parate e celebrazioni militari alla presenza della famiglia imperiale.
  • L'Istituto Russo di storia dell'arte, aperto nel Palazzo Zubov. Vi si conservano gli interni originali del XIX secolo.

Visita guidata della Piazza di Sant'Isacco

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori
Thank you for contacting us! Our manager will be in touch as soon as possible to finalize the details. Close