menu
CONTATTARCI

Cattedrale di San Nicola dei Marinai (San Pietroburgo)

La maestosa Cattedrale di San Nicola dei Marinai è uno dei luoghi più importanti della città e un monumento alle vittorie della flotta russa. Il tema marino è simboleggiato dal colore blu delle pareti, che si combinano armoniosamente con le eleganti colonne bianche e le cupole dorate. La chiesa ha conservato il suo aspetto storico e gli interni del XVIII secolo, identici a come li hanno visti gli zar, i vescovi e i comuni laici nel corso di oltre 250 anni.

Fatti interessanti

  • Sin dai tempi di Pietro il Grande, le chiese hanno costituito un luogo di celebrazione dei più importanti eventi pubblici e delle vittorie militari. Nelle chiese venivano officiate le preghiere di ringraziamento per le vittorie e vi sfilavano di fronte le parate militari. Le vittorie della flotta russa iniziarono a essere celebrate nella Cattedrale di San Nicola dei Marinai ai tempi Caterina II.
  • In ricordo delle vittorie navali del 1770-1790, Caterina II donò alla cattedrale 10 icone in paramenti dorati. Ogni icona ricordava il giorno di una specifica battaglia mediante il santo su di essa raffigurato.
  • La Cattedrale di San Nicola era inusuale e si distingueva fortemente dai canoni architettonici della Pietroburgo del tempo. A quel tempo, tutte le chiese venivano costruite sul modello della Cattedrale di Pietro e Paolo: a cupola singola e con una guglia sul campanile. Ma la Cattedrale di San Nicola ha cinque cupole e una simile soluzione architettonica venne vista come un ritorno alla tradizione russo-ortodossa.

Storia

L'esistenza di San Pietroburgo è indissolubilmente legata al mare. Nel primo periodo, l'intera vita di questa nuova città si concentrò attorno al suo principale cantiere, l'Ammiragliato. Dietro di questi c'era il quartiere storico del Borgo marino, dove si erano insediate moltissime persone che lavorando alla nascita di una potente flotta. C'era una chiesetta che portava il nome del santo patrono di tutti i marinai, Nicola il taumaturgo. Questa chiesetta era l'unica nell'ampio territorio dietro la Mojka e si distingueva pertanto per la ricchezza degli ornamenti.

In seguito, apparve al suo posto una chiesa in Legno e, nel 1752, l'Imperatrice Elisabetta ordino di edificare una chiesa in pietra. La costruizione venne completata nel 1762. Il quanto a magnificenza e dimensioni, a quel tempo la nuova chiesa era seconda soltanto alla Cattedrale di Pietro e Paolo e divenne un monumento alla gloria della flotta russa.

Cosa vedere?

  • L'icona di San Nicola il Taumaturgo, il protettore dei marinai, è la reliquia principale della chiesa.
  • Le targhe commemorative con i nomi dei marinai deceduti e dei membri degli equipaggi dei sommergibili.
  • L'iconostasi riccamente decorata e gli ornamenti interni della cattedrale, in cui si sono conservati gli interni del XVIII secolo.
  • Il piccolo parco intorno alla cattedrale: un luogo piacevole per una passeggiata e un' "oasi" verde nel centro della città.

Visita guidata della Cattedrale di San Nicola dei Marinai (San Pietroburgo)

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori
Thank you for contacting us! Our manager will be in touch as soon as possible to finalize the details. Close