menu
CONTATTARCI

La Cattedrale di San Nicola dei Marinai

La più grande chiesa dei marinai e l'ultima cattedrale dell'Impero russo. Alla costruzione di questo singolare monumento ai marinai deceduti prese parte San Giovanni di Kronštadt. Ancora oggigiorno, essa è qualcosa di più di una chiesa.

Fatti interessanti

  • Il prototipo della Cattedrale dei Marinai fu la Cattedrale di Santa Sofia a Costantinopoli. Per molti parametri essa è più piccola ma, grazie alle peculiarità della cupola, risulta più alta.
  • L'architetto Vasilij Kosjakov pensava di costruire la chiesa sotto forma di un libro che raccontasse la storia della cristianità e della flotta.
  • La chiesa venne inaugurata nel 1913. Al tempo, era dotata delle più moderne attrezzature tecniche. Nel seminterrato c'era una centrale per l'aspirazione delle polvere, delle centrali per il riscaldamento a vapore e la ventilazione e dei depositi.
  • Una delle campane pesa 4840 chili. Al tempo delle persecuzioni della chiesa da parte dell'autorità sovietica, non si riuscì a farla cadere. Ha continuato a restare appesa al campanile fino alla sua stessa restaurazione. Durante la guerra, il campanile avvertiva chi viveva nelle vicinanze dei pericoli.
  • La Cattedrale navale di Kronštadt e un monumento a tutti i marinai russi deceduti. Vi sono ubicate 130 targhe commemorative con i cognomi di 12 000 marinai morti fra il 1796 e il 1913.

Storia

L'idea di costruire una grande chiesa a Kronštadt venne concepita già negli anni '30 del 1800. Essa non poté tuttavia trovare un'attuazione pratica fino al 1897, anno in cui venne ricevuta l'autorizzazione dalle alte sfere.

Come luogo per l'erezione della chiesa fu scelta la "Piazza dell'Ancora". Il requisito principale nella preparazione del progetto era rappresentato dall'altezza: la chiesa doveva fungere da punto di riferimento in mare. Nel aprile del 1901 venne adottato il progetto dell'architetto V.A. Kosjakov.

La costruzione della cattedrale ebbe inizio nel settembre del 1902, la solenne posa della prima pietra ebbe luogo l'8 maggio 1903 alla presenza dell'Imperatore Nicola II. La cattedrale fu consacrata nel 1913.

Sotto il governo sovietico la chiesa si trovava nell'abbandono. Nel 2002, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Alessio II ha benedetto la rinascita della cattedrale. Tre anni più tardi, per la prima volta da 75 anni, ha avuto luogo la liturgia.

Cosa vedere?

  • Osservate le pareti lucenti e le cupole dorate che conferiscono alla chiesa leggerezza, ariosità ed eleganza. Lo spazio interno colpisce per altezza e spaziosità e il pavimento è realizzato in marmo multicolore.
  • Il soffitto a cupola del diametro di 27 metri si trova ad un'altezza di 52 metri, è decorato da dei dipinti e appare molto grande. Le vetrate e i vani delle finestre sono la particolarità della chiesa: una tale realizzazione s'incontra in ben poche chiese russe.
  • La sala superiore è particolarmente interessante per le targhe commemorative in marmo nero sulle quali sono posizionati i cognomi dei marinai morti in servizio dal 1796 al 1917. Va notato che queste targhe commemorative sono le copie di quelle originali che andarono pedute in epoca sovietica.
  • La decorazione della chiesa è una combinazione di elementi marittimi e simbologia ortodossa. Le Porte Sante sono decorate dalla Bandiera di Sant'Andrea e una delle porte da un'ancora e dalle lettere "alfa" e "omega" che simboleggiano l'inizio e la fine della vita terrena.

Visita guidata della Cattedrale di San Nicola dei Marinai (Kronštadt)

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori