menu
CONTATTARCI

Il Lago Ladoga

Il più grande lago d'acqua dolce d'Europa ha una superficie di quasi 18 chilometri quadrati. Il posto affascina non soltanto per le sue caratteristiche naturali ma per la sua storia: è proprio quì che nacque lo stato russo. Dal lago scorre il fiume Neva, sul quale si erge San Pietroburgo.

Fatti interessanti

  • Nel XVIII secolo, per decreto di Pietro I, venne costruito il Canale Ladoga, della lunghezza di 117 chilometri. Lo scopo della costruzione era quello di collegare Volchov e la Neva mediante un percorso che fosse il più sicuro possibile per le imbarcazioni commerciali.
  • Anche oggigiorno sul Ladoga infuriano le tempeste. La navigazione sul lago è aperta da maggio a novembre tuttavia, a partire da agosto, le condizioni sono considerate sfavorevoli ed è molto più sicuro che le navi si muovano mediante due canali: il Malonevskij e il Novoladozhskij.
  • Sul Lago Ladoga le spiagge si trovano nella parte meridionale. Qui l'acqua, a piccola profondità, si riscalda fino a +20 massimo +24 gradi. Nella maggior parte del lago, la temperatura corrisponde a +12/ +14 gradi.
  • Il fondo del Lago Ladoga risulta molto interessante per gli archeologi. Qui giacciono nascosti gli antichi tesori dei Vichinghi e le attrezzature e gli oggetti della Seconda Guerra Mondiale e di altre battaglie.
  • Sul Lago Ladoga, si possono ascoltare i brontidi, degli insoliti suoni a bassa frequenza. Questo fenomeno acustico viene riscontrato anche in altre masse d'acqua in tutto il pianeta ma non risulta possibile trovarvi una spiegazione.

Storia

Al Lago Ladoga sono legati eventi cruciali della storia russa. È proprio attraverso il Ladoga che passava la celebre Via variago-greca È qui che, nel XIV secolo, venne costruita la più antica fortezza russa, quella di Orešek Alla fine del XIV secolo, sulle isole vennero eretti i più grandi monasteri ortodossi, Valaamskij e Konevskij, che si fecero celebri per la loro opera missionaria.

La severa natura del lago, nel quale la calma totale può cedere il posto a una tempesta con onde di 4-5 metri nel corso di qualche decina di minuti, andò a genio a Pietro il Grande. Egli disse che può essere considerato un autentico marinaio solo colui che abbia navigato sul Ladoga.

Per il Lago Ladoga passò la strada Strada della Vita durante l'assedio di Leningrado durante la Seconda guerra mondiale. Dal settembre 1941 al marzo 1944 attraverso l'acqua e il ghiaccio del lago furono trasportate 1.600 mila tonnellate di merci varie ed evacuate oltre 1.300.000 persone.

Cosa vedere?

  • Oltre alla bellezza della natura, il Lago Ladoga può offrire al turista esigente una serie d'intrattenimenti. Vale ad esempio la pena di provare la pesca. Nel lago vivono oltre 50 tipi di pesci, fra cui il salmone, il luccioperca e lo sperlano del Ladoga. Sul lago ci sono una fauna e una flora molto ricche: le passeggiate vi regaleranno un relax totale.
  • Il Ladoga non risulterà meno interessante agli amanti delle immersioni. Grazie all'acqua pulita e dolce, gli artefatti che giacciono sul fondo si sono conservati alla perfezione e presentano un interesse scientifico e di ricerca.
  • Vale assolutamente la pena di visitare il monastero di Valaamskij, una delle gemme spirituali della Russia. Qui ci si può rilassare dal trambusto mondano, godere della tranquillità e fare ordine nella propria armonia interiore.
  • Non meno interessante è la piccola isola di Konevec. Essa è completamente cosparsa di massi di origine glaciale. Il più grande fra questi è la "Pietra-Cavallo"- Pesa 750 tonnellate e soltanto un ghiacciaio può essere stato in grado di trascinare un tale gigante.
Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori
Thank you for contacting us! Our manager will be in touch as soon as possible to finalize the details. Close