menu
CONTATTARCI

Canale d'Inverno, Canale dei Cigni, Canale Griboedov

Il Canale d'Inverno

Questo canale che collega due fiumi venne scavato negli anni 1718-1719. Venne creato in modo che Pietro il Grande potesse salire a bordo di una barca proprio dalla soglia di casa sua. Il canale si estende per 228 metri.

Fatti interessanti

  • Inizialmente, l'argine del Canale d'inverno era solennemente chiamato "argine del Canale di Palazzo", "argine del Condotto d'inverno" e in seguito "argine Postale". All'iniziò del XIX, il tratto venne rinominato "Canale d'Inverno".
  • Sopra l'argine si erge una galleria che collega gli edifici del Complesso del Palazzo. Secondo la leggenda, una volta vi si tenne la festa del "Banchetto sul Canale d'Inverno".
  • Gli argini del lungo fiume vennero rivestiti in granito nel 1782-1784, contemporaneamente alla costruzione del teatro dell'Ermitage.

Storia

Il canale venne costruito nel 1718-1719. Fu sempre allora che vennero costruiti due ponti mobili: il "Primo ponte d'inverno" e il "Ponte dell'Ermitage". Poco dopo, venne costruito il "Secondo ponte d'inverno", che attraversava il canale presso la Mojka.

Cosa vedere?

  • Gli argini del canale invernale sono molto pittoreschi per le fotografie. Sotto il Ponte dell'Ermitage c'è una discesa che porta all'acqua, dove è possibile scattarsi una foto solo sfondo delle motonavi turistiche di passaggio.

Il Canale dei Cigni

Il Canale dei Cigni separa l'isola del "Giardino d'estate" e fu costruito negli anni 1711-1719. Si estende per 648 metri. Nel 1955-1956, gli argini del canale furono rinforzate con un rivestimento di granito simile a quello utilizzato sull'argine del fiume Mojka.

Fatti interessanti

  • In precedenza, in questo stesso luogo scorreva il fiume Lebedinka e il canale che fu costruito al suo posto ricevette il nome di "Canale d'Estate". La denominazione di "Canale dei Cigni" apparve dopo che, dagli stagni dei giardini adiacenti, vi si trasferirono dei cigni.
  • La costruzione del "Canale dei Cigni" era legata ai piani per la creazione di tre Giardini d'Estate. L'isola del Giardino d'Estate, creata mediante il canale, era destinata alla costruzione della residenza imperiale estiva di Pietro I. Nella fattispecie, il canale ha scopo puramente dcorativo: la sua profondità ammonta a un metro in tutto.
  • Inizialmente, il Canale dei Cigni fu rafforzato in legno ma, alla fine del XVIII secolo, sull'argine destro del canale venne creata una terrazza in pietra.

Storia

Il Canale dei Cigni venne scavato negli anni 1711-1719, dalla Neva alla Mojka. Questo delimitava il territorio del Giardino d'Estate sul lato destro. Venne menzionato per la prima volta in un decreto del 21 febbraio 1727 come "il canale vicino al Giardino d'Estate". Nel 1778, ricevette il suo nome attuale: il Canale dei Cigni. Non lontano, nel Giardino d'Estate, c'erano due stagni artificiali nei quali erano stati messi dei cigni. Quelli tuttavia mostrarono una preferenza per il canale recentemente creato. Pertanto, gli uccelli non vennero scacciati e ci si limitò a ribattezzare il luogo in "Canale dei Cigni". Nel 1955-1956, gli argini vennero rinforzati con un rivestimento in granito.

Il Canale Griboedov

Il Canale Griboedov è una delle attrazioni più famose non soltanto di San Pietroburgo ma di tutta la Russia. È noto che qui vissero, passeggiarono e crearono grandi personaggi: Puškin, Griboedov, Gogol', Glinka... e la lista potrebbe durare a lungo.

Fatti interessanti

    Quando venne ultimata la costruzione dell'argine del canale, questo ricevette il nome ufficiale di "Ekaterininskaja", in onore di Caterina la Grande. Nel 1931, venne ribattezzato in onore del drammaturgo e diplomatico A.S. Griboedov. Il canale avrebbe potuto cessare di esistere dato che c'era la volontà di colmarlo. Ciò avrebbe risolto una grande quantità d'incombenze legate al trasporto che esistevano anche allora. Tuttavia, il progetto non venne comunque realizzato. Il canale di Griboedov è noto anche per il fatto che la maggior parte dei personaggi del romanzo "Delitto e Castigo" dello scrittore russo Fёdor Dostoevskij vivevano proprio qui.

Storia

La storia del Canale Griboedov inizia ai tempi del regno di Caterina II. In precedenza, in questo posto c'era il fiume Krivuša che nasceva nelle paludi nelle vicinanze di Piazza Konjušennaja. Tuttavia, la sorgente del piccolo fiume venne in seguito unita alla Mojka e nell'area iniziò un'intensa costruzione.

Cosa vedere?

  • Passeggiando per l'argine vale la pena di dare un'occhiata al Ponte del Teatro che costituisce una delle tre campate del Ponte Triplo. La passeggiata non sarà completa se non visiterete la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, famosa in tutto il mondo, che fu eretta sul luogo dell'assassinio dell'imperatore Alessandro II.
  • Sul lungofiume si trovano anche l'Ala Benois del Museo Russo, la Casa Singer, il Ponte della Banca, il Ponte dei Leoni, la Cattedrale di San Nicola dei Marinai e la Casa di Puškin a Kolomna.
Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori
Thank you for contacting us! Our manager will be in touch as soon as possible to finalize the details. Close