menu
CONTATTARCI

Il fiume Neva

Probabilmente, ogni bambino potrà rispondere alla domanda "Su quale fiume si trova San Pietroburgo". È la Neva, la quale non è soltanto un'attrazione della Capitale del Nord ma anche il suo elemento fondamentale. Ogni mese, migliaia di turisti da tutto il mondo vengono a vedere la Neva. Per lei furono combattute battaglie contro gli svedesi; il fiume era un'importante arteria di trasporto ed è oggi il simbolo di San Pietroburgo.

Fatti interessanti

  • Una volta all'anno sulla la Neva circolano due grandi rompighiaccio. La prima naviga in aprile e spinge il ghiaccio della Neva in direzione del Golfo di Finlandia. Le seconda passa qualche settimana dopo, di ritorno dal Lago di Ladoga.
  • Nella Neva l'acqua cambia colore qualche volta al giorno. Alla luce del giorno, l'acqua assume una tonalità color piombo, la sera diventa grigia e al mattino è rosa.
  • L'inquinamento del fiume non impedisce che sulle sue sponde facciano quotidianamente la loro apparizione centinaia di pescatori. Il pesce locale più noto è lo sperlano.
  • È proprio la Neva che per molto tempo è stata la principale via navigabile che collegava l'impero russo con l'Europa.
  • Le principali attrazioni della Neva sono gli argini di granito (la cui lunghezza supera i 100 chilometri) e i ponti mobili che si ergono su di essi.

Storia

L'insediamento sulle terre adiacenti alla Neva iniziò già in tempi antichi, dopo lo scioglimento dei ghiacciai. Nel IX secolo d.C., la Neva era chiamata "Vodskaja pjatina" e apparteneva alla città di Veliky Novgorod. Nel XII-XIII secolo, essa incominciò a trovarsi sotto l'influenza svedese.

Nel XVIII secolo, sulle rive della Neva ebbe inizio la grandiosa opera di costruzione di San Pietroburgo, la quale divenne in seguito la capitale dell'impero. Tuttavia, a quel tempo i ponti non vennero ancora edificati, dato che Pietro il Grande li considerava come un diretto ostacolo alla navigazione. Essi incominciarono ad apparire nel XIX secolo. Nel 2004, ha avuto luogo l'inaugurazione di un nuovo ponte fisso il "Bol'šoj Obuchovskij" e, tre anni più tardi, i pietroburghesi hanno celebrato l'apertura di un ulteriore ponte strallato.

Cosa vedere?

  • La Fortezza di Orešek sulle sponde della Neva, non lontano da Šlissel'burg.
  • Lungo tutta la Neva e sui suoi argini si trovano moltissime chiese e monumenti. Per vederli, il modo più semplice è fare una gita in barca lungo il fiume, osservare il momento in cui vengono alzati i ponti e ammirare l'architettura cittadina dall'acqua.
  • Un ulteriore divertimento offerto dalla Neva è la pesca. I luoghi di gran lunga preferiti dai pescatori sono la Fortezza di Pietro e Paolo, il lungofiume Pirogovskaja, il lungofiume Kutuzov e il luongofiume Tenente Schmidt. Nella Neva si possono pescare lo storione sterleto, il breme, il luccio e la trota.
Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori