menu
CONTATTARCI

L'Abbazia della Trinità di San Sergio

L'abbazia della Trinità di San Sergio è la più importante abbazia della Chiesa Russa Ortodossa con una storia plurisecolare. Si trova a Sergiev Posad, una cittadina a 70 km da Mosca. L'Abbazia consta di più di cinquanta stanze. E' inclusa nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO

Fatti interessanti

  • Nella Russia odierna si trovano soltanto due abbazie: l'Abbazia della Trinità di San Sergio e l'Abbazia di Aleksandr Nevskij a San Pietroburgo. Quella della Trinità di San Sergio è stata insignita del nome di Abbazia per ordine dell'imperatrice Elisabetta Petrovna nel 1744.
  • L'imperatrice Elisabetta si recò a piedi in pellegrinaggio da Mosca all'Abbazia. Tuttavia, lo fece in maniera inusuale: il giorno percorreva un pò più di 2-3 chilometri in tutto per poi tornare a palazzo in carrozza. Il giorno successivo, un cocchio la portava nel luogo in cui aveva completato il percorso alla vigilia e l'imperatrice camminava per qualche altro chilometro. In tal modo, il cammino verso l'Abbazia la tenne occupata per qualche mese.
  • La campana più grande della Russia si trova sul campanile, di 88 metri, dell'Abbazia e pesa 72 tonnellate.
  • Si può godere della miglior vista sull'Abbazia dalla "Blinnaja gora", ubicata nel centro di Sergiev Posad. La collina si chiama così perché in passato vi si vendevano dei gustosi "bliny" (un piatto russo simile alle crêpes) nei negozi e nelle taverne.

Storia

L'insediamento dove viveva San Sergio di Radonež era situato sulla collina di Makovec (70 km a nord-est di Mosca). Fu qui che, nel 1337, venne costruita l'Abbazia della Trinità di San Sergio. Il monastero divenne il centro spirituale della Russia. Gran Principi vi venivano per ricevere la benedizione prima delle battaglie.

Nel 1422, al posto di una chiesa di legno, fu iniziata la costruzione del primo edificio in pietra del monastero, la Cattedrale della Trinità. Andrej Rublёv e Daniil Černy, eminenti pittori d'icone, presero parte alla decorazione della chiesa: la famosa "Trinità" di Rublёv fu dipinta per l'iconostasi della cattedrale.

Ai tempi dei "Torbidi", il monastero resistette a un assedio di 16 mesi da parte degli invasori polacco-lettoni. Il monastero subì gravi danni ma seppe difendersi dal nemico.

Nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, l'Abbazia della Trinità di San Sergio divenne uno dei monasteri più ricchi della Russia. Vi si svolgeva un intenso commercio e vi venne anche fondata un'Accademia spirituale.

Ai tempi dell'Unione Sovietica, il monastero venne chiuso. La maggior parte delle campane furono rifuse. Tuttavia, alla metà del XX secolo, fu deciso di assegnare al monastero lo status di museo storico e zona protetta. Fu grazie a ciò che si riuscì a conservarne tutti i monumenti architettonici.

Nel 1993, il complesso architettonico dell'Abbazia fu incluso nella lista del Patrimonio mondiale dell'UNESCO in Russia.

Oggigiorno, la confraternita dell'Abbazia comprende circa 200 monaci.

Cosa vedere?

  • La Cattedrale della Dormizione. L'edificio più grande e più notevole dell'abbazia si trova al centro del complesso. La cattedrale fu costruita dal 1559 al 1585.
  • La Cattedrale della trinità. La più importante chiesa dell'abbazia e il suo edificio più antico. La cattedrale fu costruita dal 1422 al 1423 in sostituzione di una chiesa in legno che si trovava precedentemente al suo posto. Furono inizialmente i famosi artisti russi Andrei Rublёv e Daniil Černy a decorare la cattedrale ma i loro affreschi non si sono conservati (furono ricostruiti in seguito dagli originali). Qui si trovano le spoglie del fondatore del monastero, San Sergio di Radonež.
  • La Chiesa di San Nicola (accanto alla parete sud della Cattedrale della Trinità). La chiesa fu costruita negli anni 1623-1624. All'interno si trova il sepolcro di Nikon di Troice-Sergieva (un discepolo di Sergio).
  • La Chiesa del Santo Spirito (che prende il nome dalla discesa della Spirito Santo sugli apostoli). La chiesetta, situata tra la Cattedrale della Dormizione e quella della Trinità, è la seconda struttura più antica dell'Abbazia che si sia conservata. Fu costruita negli anni 1476-1477 dai maestri di Pskov. Nella chiesa sono sepolti alcuni santi. Il più famoso fra loro è Massimo il Greco (Maksim Grek), insigne filosofo e teologo del sedicesimo secolo.
  • La più piccola delle chiese del complesso, la Micheevskaja, fu costruita nel XVIII secolo in quello stesso luogo dove la Vergine Maria era apparsa a Sergio di Radonež.
  • La Chiesa di Zosima e Sabbazio di Solovki. Fu costruito negli anni 1635-1637, quando il monastero stava essendo restaurato dopo le distruzioni subite durante il periodo dei "Torbidi".
  • La Chiesa della Nascita di San Giovanni Battista. Fu costruita coi fondi di Grigorij Stroganov (industriale, proprietario terriero, uomo d'affari e politico russo). Come nelle altre chiese di Stroganov, la sua singolare bellezza è costituita dalla decorazione esterna.
  • La Chiesa del Refettorio. La chiesa, insieme al refettorio, è una delle più grandi dell'Abbazia e si distingue per l'insolito colore esterno, le sue scalinate e la ricca decorazione che include colonne e archi a conchiglia.
  • La Chiesa della Madonna di Smolensk (Chiesa dell'Icona della Madonna Odigitria). Si tratta di una chiesa molto piccola, costruita dal 1746 al 1753. Fu costruita per conservare l'icona in pietra scolpita della Madonna di Smolensk. Al momento, l'icona si trova in un museo e una copia è stata incisa sul muro esteriore della chiesa.
  • Il campanile. Fu costruito dal 1741 al 1770. La sua altezza è di 88 m, la quale supera quella del campanile del Cremlino di Mosca.
  • I Padiglioni imperiali. L'edificio a due piani delle sale imperiali, con eleganti decorazioni in pietra bianca, occupa l'intera parte settentrionale del monastero Furono costruiti al posto del palazzo in legno di Ivan il Terribile. Al momento, vi si trova il Gabinetto archeologico-religioso con la sua collezione di libri, icone e oggetti liturgici.
  • Le mura e le torri del monastero. Il monastero è completamente circondato da mura che includono delle Porte Sante e 10 torri costruite fra il XVI e il XVIII secolo. L'altezza delle mura raggiunge i sei metri e queste si estendono per un chilometro e mezzo. Lo spessore medio ammonta a tre metri e mezzo.

Visita guidata del monastero della Trinità di San Sergio a Sergiev Posad

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori