menu
CONTATTARCI

Il Parco Caricyno

Caricyno è un complesso di palazzi e parchi nel sud di Mosca, costruito per ordine dell'imperatrice Caterina II. Il palazzo è l'unico esempio in architettura del cosiddetto "gotico russo". La superficie complessiva del parco ammonta a più di 400 ettari.

Fatti interessanti

  • Al posto dell'odierno Caricyno si trovava il villaggio di "Čёrnaja Grjaz' ", che si traduce come "fango nero".
  • Precedentemente, in questa zona risiedeva la tribù slava dei "vjatiči". Gli archeologi vi hanno ritrovato molto oggetti storicamente preziosi: decorazioni, armi, ecc.
  • La collezione del Museo di Caricyno comprende oltre 32.000 oggetti d'arte russa e mondiale.
  • Dopo la rivoluzione del 1917 e fino agli anni '70, il luogo fu adibito a ospitare delle "communalki" (appartamenti comuni).

Storia

Una volta, mentre l'imperatrice Caterina II tornava da Kolomenskoe, venne piacevolmente impressionata dai paesaggi della zona vicina: ella comprò pertanto tali terre e ordinò di costruirvi una residenza.

Al progetto lavorarono due architetti: l'imperatrice non gradì il progetto di Vasilij Baženov e il palazzo costruito da Matvej Kazakov fu distrutto da un incendio. A conti fatti, Caterina non fece a tempo a vivere nel luogo che le era piaciuto.

Nel XX secolo, Caricyno si trovava nell'abbandono e venne in seguito recuperato.

Al giorno d'oggi Caricyno non è solamente un parco e un museo caratteristico ma un enorme centro culturale. Nell'edificio del palazzo sono esposti reperti sulla storia della tenuta dell'imperatrice Caterina II e reperti archeologici rinvenuti nel parco. Vi vengono organizzate delle mostre d'arte e vi si trova una delle più grandi sale da concerto di Mosca.

Cosa vedere?

  • Il Gran Ponte. Un capolavoro dell'ingegneria di ponti russa. Gli archi del ponte imitano le porte delle cattedrali gotiche.
  • Il Ponte "Figurny" è un esempio di antica architettura russa, alcuni elementi decorativi ricordano le pareti del Cremlino a Mosca
  • I locali della cavalleria hanno dei simboli massonici nella decorazione, qui si trova la direzione del parco.
  • La Chiesa dell'Icona della Madre di Dio è l'unico edificio che si sia salvato della tenuta della nobile famiglia dei Kantemir.
  • La Casa del pane , dove in precedenza si trovava la cucina: sulle facciate dell'edificio ci sono degli altorilievi a forma di pane e sale.
  • Il Grande Pazzo, costruito per ordine dell'imperatrice, la quale non poté in ogni caso risiedervi. È costruito in stile "pseudogotico" (o "gotico russo").
  • Il Piccolo Palazzo. All'inizio del diciannovesimo secolo, l'edificio fungeva da cafè per i visitatori del parco (era gestito dal francese Lechenu) e vi venne in seguito ubicato un posto di guardia. Il luogo è stato in rovina per molto tempo. Oggigiorno, funge da area per le esposizioni.
  • Il Palazzo Medio (Teatro dell'Opera). Il palazzo era presumibilmente destinato a piccoli ricevimenti ufficiali e cerimonie di corte, nonché agli spettacoli teatrali e ai divertimenti di Caterina II.
  • I Giardini d'Inverno (serre). Un tempo vi venivano coltivati arance, pesche, uva e ananas; angurie, albicocche, alloro e ulivi; mirto e oleandro. Al momento, le serre sono state parzialmente ripristinate.
  • Il Parco , con i suoi sentieri, stagni, padiglioni e punti d'osservazione.
  • La fontana musicale. La fontana è composta da 12 cerchi, 900 rivoli e 3312 luci subacquee: l'altezza, lo spessore e la direzione del getto d'acqua cambiano ogni secondo.

Visita guidata al Parco Tsaritsyno

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori
Thank you for contacting us! Our manager will be in touch as soon as possible to finalize the details. Close