menu
CONTATTARCI

La Galleria Tret'jakov

La Galleria Tret'jakov è uno dei più grandi musei di arte russa e uno dei simboli di Mosca. Oggigiorno, la mostra annovera oltre 180.000 articoli e comprende dipinti, sculture e prodotti in metallo prezioso creati dall'XI al XX secolo.

Fatti interessanti

  • Pavel Tret'jakov decise di creare la sua propria collezione di dipinti dopo aver visitato l'Ermitage di San Pietroburgo. Era un ammiratore della pittura anche se di persona non dipingeva.
  • Raccogliendo quadri, Tret'jakov entrò in competizione con l'imperatore Alessandro II. Anche lo zar era un amante dell'arte e alle volte i due disputavano su chi avesse il diritto di acquistare l'ennesimo capolavoro.
  • Nonostante che Pavel Tret'jakov non avesse problemi economici, preferiva alle volte risparmiare: ad esempio, si spostava per l'Europa con treni notturni economici su posti a sedere, senza utilizzare cuccette. In tal modo, egli metteva da parte più soldi per l'acquisto di nuovi quadri.
  • Il monumento a Pavel Tret'jakov ha fatto la sua apparizione nella corte della galleria solo nel 1980. In precedenza vi si trovava un monumento a Stalin, e ancora prima uno a Lenin.
  • Durante la Seconda guerra mondiale, la collezione del museo venne trasferita a Novosbirsk.

Storia

Il fondatore della galleria Pavel Tret'jakov era un mecenate e un non ricco commerciante, comproprietario di una fabbrica di lino a Kostroma. Amava l'arte fin dalla giovane età e trascorreva molto tempo nei mercati delle pulci di Mosca in cerca di oggetti preziosi.

La storia del museo ebbe inizio il 22 maggio 1856. Quel giorno, Pavel Tret'jakov comprò il quadro "Scontro con i contrabbandieri finlandesi" di Vasilij Chudjakov e "La tentazione" di Nikolaj Šil'der.

Negli anni successivi, la suo collezione si ampliò. Tret'jakov acquistava dipinti principalmente dai suoi contemporanei (per essere sicuro di evitare i falsi). Uomo dalle ampie vedute e convinto che la comprensione delle cose circostanti necessita tempo, egli comprava alle volte opere d'arte proibite dalla censura, facendo in tal modo comprendere agli artisti che è possibile creare liberamente senza temere l'assenza di domanda sul mercato.

Inizialmente, la galleria era ubicata nelle sale della dimora di famiglia dei Tret'jakov. Quando la collezione divenne troppo grande, si palesò la necessità di costruire un edificio aggiuntivo. In seguito, tutte le costruzioni furono unificate da una facciata in stile russo su disegno di Vasnecov. Al giorno d'oggi, si tratta di degli edifici più riconoscibili di Mosca.

Nel 1892, la Galleria Tret'jakov fu ceduta alla città. Dopo la rivoluzione del 1917, l'edificio venne nazionalizzato.

Oggigiorno, la galleria consta di alcuni edifici ed è non soltanto un museo ma anche un importantissimo centro di ricerca con un'amplia biblioteca.

Cosa vedere?

  • L'icona della Madonna di Vladimir (Theotokos di Vladimir). L'icona più enigmatica della galleria. È conservata sotto un vetro antiproiettile nella Chiesa di San Nicola a Tolmači (Chiesa Tret'jakov).
  • “La Trinità" di Andrej Rublёv è la più famosa icona della pittura russa.
  • “L'Apparizione di Cristo al popolo” di Aleksandr Ivanov è il quadro più grande della galleria, della dimensione di 7,5 per 5,4 metri: per la sua creazione l'artista ha impiegato 20 anni.
  • "Ivan il Terribile uccide suo figlio" di Il'ja Repin. Per due volte qualcuno ha cercato di danneggiare il quadro (nel 1913 e nel 2018).
  • "Mattina in una foresta di pini" di Ivan Šiškin. Alla tela hanno lavorato due artisti. Ivan Šiškin disegnò il paesaggio boschivo e Konstantin Savickij dipinse gli orsi.
  • “La ragazza con le pesche” di Valentin Serov. Il quadro costituisce uno dei simboli dl museo ed è un capolavoro riconosciuto della pittura russa.
  • Gli eccellenti lavori di un pittore di marine di fama mondiale: Ivan Ajvazovskij.
  • I"Bogatyri" di Viktor Vasnecov. I lavori di questo artista sono dedicati ai principali eroi dei racconti tradizionali russi (le famose "byliny").
  • Gli incredibili e particolarissimi quadri di Michail Vrubel' .
  • Il "Quadrato nero" di Kazimir Malevič. Le celebri opere d'arte in stile suprematista (nell'edificio della Nuova Galleria Tret'jakov).

Visita guidata della Galleria Tret'jakov

Puoi prenotare un tour privato con una delle nostre guide di lingua italiana direttamente al nostro sito web.

Se siete interessati ad uno o più dei nostri servizi,
vi invitiamo a compilare il modulo e ottenere un preventivo gratuito senza impegno.
PRENOTA ESCURSIONE
RICHIESTA DI PREVENTIVO
Gratuita e senza impegno
Vi preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori